Assistenza tecnica: +39 02 5392641 | Download

Fatturazione elettronica: le novità dal 1° Luglio

Giu 18

Le novità che decorrono dal 1° Luglio

fatturazione-elettronica-novitaLa fatturazione elettronica è ormai realtà dal 1° gennaio del 2019, ma altre novità stanno per entrare in vigore a partire dal 1° luglio.
Tutto questo porterà ulteriori modifiche per quanto concerne la procedura che ha sostituito per la maggior parte dei professionisti la vecchia fatturazione cartacea.
Scopriamo insieme quali sono le novità con cui ci si dovrà confrontare.

Tra le novità di maggior interesse vi è senza dubbio l’obbligo degli scontrini telematici per chi ha dei ricavi che nel complesso superino i 400 mila euro annui.
Inoltre la fattura elettronica dovrà essere emessa entro un lasso di tempo che a seconda di determinati parametri varierà tra 10 e 15 giorni dall’operazione che deve essere soggetta a fatturazione elettronica.

Queste sono le novità più importanti previste in partenza dal 1° luglio e che andranno a toccare la quotidianità lavorativa di circa 3 milioni di contribuenti in possesso di una partita IVA.

Esse vanno ad aggiungersi ad un calendario che per i professionisti è già decisamente ricco di scadenze, visto che il 30 giugno, giorno ultimo per quanto concerne tutta una serie di adempimenti tributari, cade di Domenica: questo significa ovviamente che le scadenze slittano al giorno dopo, quindi Lunedì 1° luglio.

Un altro aspetto molto importante per circa 3 milioni di professionisti riguarda la possibilità di vedere posticipato il momento in cui dovranno essere effettuati i versamenti.
Questo rinvio riguarderà quelle partite IVA che sono soggette agli Isa, sigla con cui vengono indicati i nuovi Indici Sintetici di Affidabilità, che sono andati a rivestire il ruolo che fino a poco fa era degli studi di settore.
Esso è stato chiesto in modo deciso da chi opera nella contabilità: i commercialisti infatti hanno lamentato di non aver ancora ricevuto il software con cui si sarà in grado di determinare le imposte attraverso i nuovi indicatori.
La possibilità di posticipare i versamenti riguarderà in particolare tutti quei professionisti a cui risulta applicabile la cosiddetta nuova “pagella fiscale“.

Ma tornando alle novità che entreranno in vigore per quanto concerne la fatturazione elettronica, quella più importante riguarda le tempistiche di emissione: questo importante adempimento dovrà essere espletato entro 10 o 15 giorni dall’operazione soggetta a fattura.
I professionisti che dovranno rispettare questo obbligo dovranno stare molto attenti, perché in caso di mancato rispetto di questa nuova tempistica scatterà in sanzioni di natura pecuniaria.

Molto importante è anche l’obbligo dello scontrino elettronico che come detto scatterà dal 1° luglio per coloro che fatturano più di 400 mila euro all’anno.
Con questa nuova modalità di rilascio dello scontrino, l’Agenzia delle Entrate sarà aggiornata ed informata in tempo reale per quanto riguarda l’emissione dello scontrino e questo è un nuovo strumento per combattere il fenomeno dell’elusione e dell’evasione fiscale.

Questa novità comporta per i professionisti la necessità di mandare in “pensione” i registratori di cassa utilizzati fino ad oggi, per sostituirli con dei registratori di cassa che potranno anche essere presi a noleggio.
Molto importante è il fatto che successivamente all’acquisto sarà possibile usufruire di una agevolazione, che si concretizzerà nella forma del credito di imposta.

1 Luglio 2019